The white gravel roads. Distinctive, unique and as famous as those who have pedaled two-wheels over it’s topography. BICI ITALIA has quite a love affair with the Strade Bianche. It is our daily ride, our escape, and our challenge. It is our confidant, our friend, and on some days, our adversary that pushes us to be better cyclists.

Our first real appreciation of the Strade Bianche and it’s history was many years ago when we first participated in L’Eroica. L’Eroica, founded by Giancarlo Brocci, is a benefit ride in honor of the ‘heroic’ days of cycling with the goal of saving the white gravel roads from being paved. To ride L’Eroica, to quote Giancarlo, is to spread the values of cycling and to “re-discover the beauty and fatigue and the thrill of the conquest”. 

Today, thanks to Giancarlo and his event team, the Strade Bianche is preserved, marked with L’Eroica signs and available to all who wish to ‘be heroic’. On any given day, you can find cyclists of all kinds enjoying the picturesque landscape of Toscana - mountain bikes, cyclocross bikes, vintage bikes and even modern day road bikes. At BICI ITALIA, we believe these historic roads are the best way to appreciate cycling in Tuscany.

Through saving the Strade Bianche from being paved, we find it ironic that Giancarlo ‘paved the way’ for not only his world-famous festival and ride which as become and annual pilgrimage for vintage bike enthusiasts, but has launched a modern granfondo and a pro tour event.

This weekend, the pros hit the gravel in what has become a prestigious one-day race that is quickly becoming the lead cornerstone of the Spring Classics. On Saturday, the Strade Bianche - Eroica Pro sees the elite pro circuit across 200 km in and around Siena. Sunday brings the Monte Paschi Eroica on the same roads. A granfondo that echoes the original L’Eroica.

It is this time each year that we take time to honor our beloved White Roads, pause and reflect on the history of cycling’s golden era, pay tribute to Gino Bartoli and his cycling comrades of the heroic generation, thank Giancarlo and the L’Eroica team for their hard work in preserving these roads and encourage people to explore the Strade Bianche by bike.

To ride the Strade Bianche on any bike you like, contact us today!

(Video courtesy of Eroica.cc and presented by Brooks England)

IN ITALIANO:

Le strade bianche. Distinctive, unico e famoso come coloro che hanno pedalato due ruote su di esso di topografia. BICI ITALIA ha un bel storia d'amore con la Strade Bianche. E 'la nostra corsa quotidiana, la nostra fuga, e la nostra sfida. E 'il nostro confidente, il nostro amico, e in alcuni giorni, il nostro avversario che ci spinge ad essere i ciclisti migliori.

Il nostro primo apprezzamento reale del Strade Bianche e la sua storia era molti anni fa, quando abbiamo partecipato a L'Eroica. L'Eroica, fondata da Giancarlo Brocci, è una corsa vantaggio in onore dei giorni eroici "del ciclismo con l'obiettivo di salvare sterrati bianchi vengano spianato. Per guidare L'Eroica, per citare Giancarlo, è quello di diffondere i valori del ciclismo e di "ri-scoprire la bellezza e la fatica e il brivido della conquista".

Oggi, grazie a Giancarlo e il suo team eventi, la Strade Bianche è conservato, segnato con segni L'Eroica e disponibile per tutti coloro che desiderano 'essere eroici'. In un dato giorno, è possibile trovare i ciclisti di tutti i tipi che godono pittoresco paesaggio della Toscana - mountain bike, biciclette da ciclocross, bici d'epoca e anche moderne bici da strada giorno. A BICI ITALIA, riteniamo che queste strade storiche sono il modo migliore per apprezzare il ciclismo in Toscana.

Attraverso salvare la Strade Bianche di essere asfaltata, troviamo ironico che Giancarlo 'ha aperto la strada' non solo per il suo festival di fama mondiale e cavalcata che, come diventare e pellegrinaggio annuale per gli appassionati di bici d'epoca, ma ha lanciato una granfondo moderno e un professionista evento del tour.

Questo fine settimana, i pro ha colpito la ghiaia in quella che è diventata una prestigiosa corsa di un giorno che sta rapidamente diventando la pietra angolare principale dello classiche di primavera. Sabato scorso, la Strade Bianche - Eroica Pro vede la Pro Circuit elite in tutto 200 km nei dintorni di Siena. Domenica porta la Monte Paschi Eroica sulle stesse strade. Una granfondo che riprende l'originale L'Eroica.

E 'questo periodo ogni anno che ci prendiamo il tempo per onorare i nostri amati strade bianche, mettere in pausa e riflettere sulla storia del periodo d'oro del ciclismo, rendere omaggio a Gino Bartoli e dei suoi compagni di ciclismo della generazione eroica, grazie a Giancarlo e il team L'Eroica per il loro duro lavoro nel preservare queste strade e incoraggiare le persone a esplorare la strade Bianche in bicicletta.

Per guidare la Strade Bianche su qualsiasi bici che ti piace, contattateci oggi!

 

( Video per gentile concessione di Eroica.cc e presentato da Brooks England )